Orchidee spontanee del Parco Nazionale del Gargano

staff 27 aprile 2015 Commenti disabilitati su Orchidee spontanee del Parco Nazionale del Gargano
Orchidee spontanee del Parco Nazionale del Gargano

Le orchidee del Garganoorchidee del Gargano

Secondo recenti studi riguardo la flora del Gargano, nel nostro Promontorio vi sono circa 2500 specie botaniche, che rappresentano circa il 35 per cento dell’intera flora nazionale: un vero laboratorio botanico a cielo aperto. Questa ricchezza è resa possibile dalla varietà degli ambienti che nel giro di pochi chilometri permette di trovare l’ambiente umido, la pietraia assolata o il fresco e folto bosco. Altro fattore importante è la posizione geografica del Gargano, a cavallo tra la regione atlantica e quella balcanica. Attualmente nel Parco Nazionale del Gargano troviamo oltre ottanta tra specie, sottospecie e varietà di orchidee distribuite in 17 generi. Alcuni generi sono rappresentati da una sola specie, come la Neottia nidus-avis, mentre il genere orchis consta di 14 specie ed il genere Ophrys, il più ricco, arriva a 23. Il Gargano è il vero paradiso delle orchidee spontanee, e da anni botanici e appassionati vi giungono per ammirare e conoscere le orchidee. Proprio nel Parco Nazionale del Gargano sono state scoperte specie dai nomi assai significativi: Ophrys garganica, Ophrys promontorii, Ophrys sipontensis. La fioritura delle orchidee garganiche inizia ad aprile e termina a fine luglio con le ultime Epipactis meridionalis che vegetano all’ombra dei faggi della Foresta Umbra. Un fiore difficile, prezioso ed effimero, come tutte le cose belle. Impariamo a conoscerle, amarle, rispettarle. Solo così potremo assistere ogni anno allo spettacolo della fioritura di questi stupendi fiori che continueranno a sorriderci tra il verde dell’erba e le discontinue ombre dei boschi. Link Utili:

Non è possibile lasciare commenti