Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Riconoscere le sigle degli obiettivi

staff 16 Gennaio 2014 Commenti disabilitati su Riconoscere le sigle degli obiettivi
Riconoscere le sigle degli obiettivi

Nella scelta di un obiettivo, soprattutto per chi è alle prime armi, ci siamo trovati davanti a sigle sconosciute ma che indicano una serie di caratteristiche e funzioni che devono essere immediatamente evidenti all’acquirente senza dover ricorrere al libretto di istruzioni

In questo articolo proveremo a fare una lista di tutte le sigle degli obiettivi fotografici in commercio fornendo una spiegazione base che potrà aiutarvi nello scegliere un obiettivo.

Di base per individuare le caratteristiche principali quali la lunghezza focale e la sua apertura massima sono i primi valori inseriti come per esempio un Sigma 70-300mm f/4-5.6 o un Canon 50mm f/1.4, seguite dalle varie caratteristiche ottiche, dal tipo di tecnologie utilizzate, compatibilità, motori, stabilizzazione e via discorrendo.

CANON
EF: obiettivo progettato per il Full-frame; possono essere utilizzati anche dall’APS-C e APS-H applicando il fattore di crop rispettivamente di 1,6 e 1,28.
EF-S: obiettivo progettato per il formato ridotto APS-C; non può essere utilizzato nelle reflex Full-frame.USM: Ultra Sonic Motor, ottica dotata di motore interno a ultrasuoni che dovrebbe garantire velocità e silenziosità della messa a fuoco.

IS: Image Stabilizer, stabilizzatore ottico dell’immagine in ripresa (circa 3-4 stop di guadagno)

UD: Ultralow dispersion, lenti speciali per ridurre le aberrazioni cromatiche.

TS-E: Tilt-shift Electronic, l’elemento frontale dell’obiettivo può essere decentrato con spostamenti nei due assi orizzontale e verticale; utilizzato sopratutto in architettura per correggere le linee cadenti.

SF: Soft Focus, caratteristica di alcuni obiettivi mediotele con la possibilità di controllo del flou attraverso un selettore che agisce sull’aberrazione sferica; consigliato per il ritratto.

DO: Diffractive Optics, obiettivi dotati di elementi difrattivi; controllo riflessi interni, minore lunghezza e peso degli obiettivi tradizionali.

MP-E: ottica macro in grado di superare il rapporto 1:1 senza l’ausilio di accessori aggiuntivi (solo su obiettivo 65mm. f/2,8 macro).

L: Luxury, le migliori ottiche professionali di Canon.

LEICA-PANASONIC 4/3

Vario: obiettivo zoom.

Aspherical: utilizzo di una o più lenti asferiche per minimizzare la distorsione.

ED: una o più lenti in vetro Extra Dispersion per minimizzare le aberrazioni cromatiche.

Mega OIS: Optical Image Stabilizer, stabilizzatore ottico dell’immagine in ripresa (circa 3-4 stop di guadagno)

X: top della gamma obiettivi.

NIKON

FX: ottiche progettate per il Full-frame; possono essere utilizzate anche dall’APS-C applicando un fattore di crop pari a 1,5.DX: ottiche progettate specificatamente per il formato APS-C; non possono essere utilizzate nelle reflex Full-frame.

AF-S: obiettivi dotati di motore interno AF di tipo SWM (Silent Wave Motor) silenzioso a ultrasuoni.

AF-D: obiettivi a messa a fuoco automatica con chip che comunica al flash TTL la distanza dal soggetto.

G: ottica nella quale non è presente la ghiera dei diaframmi, l’apertura è regolata direttamente dalla reflex.

VR: Vibration Reduction, ottica dotata di stabilizzatore ottico dell’immagine in ripresa (circa 3-4 stop di guadagno).

ED: Extra-low Dispersion, dotato di elementi ottici a bassa dispersione, con resa cromatica e nitidezza elevata.

SIC: Super Integrated Coating, trattamento antiriflessi del tipo multistrato.

N: Nano-crystal Coating, speciale trattamento antiriflessi multistrato ai nanocristalli per aumentare il contrasto e la resa cromatica.

ASPH o AS: Aspherical lens element, utilizzo di una o più lenti asferiche per minimizzare la distorsione.

IF o RF: Interna Focus o Rear Focus, la messa a fuoco è ottenuta attraverso lo spostamento del gruppo posteriore di lenti; non si creano problemi nell’uso del polarizzatore dato che la lente frontale non ruota durante la messa a fuoco.

DC: Defocus Control, caratteristica di alcuni obiettivi mediotele con la possibilità di controllo del flou attraverso un selettore che agisce sull’aberrazione sferica; consigliato per il ritratto.

PC: Perspective Correction, dotato di movimenti di decentramento e basculaggio dell’ottica; messa a fuoco manuale.
CRC: Close Range Correction, sistema di messa a fuoco che corregge le aberrazioni nelle riprese a distanza ravvicinata.
Micro: obiettivi macro che raggiungono il rapporto d’ingrandimento pari a 1:1 senza utilizzo di accessori.
OLYMPUS 4/3

Digital: ottiche progettate specificatamente per il formato 4/3.

ED: una o più lenti in vetro Extra Dispersion per minimizzare le aberrazioni cromatiche.

 

SWD: Supersonic Wave Drive, motore interno di messa a fuoco a ultrasuoni veloce e silenziosa.

 
PENTAX

FA o F: ottica autofocus nata per la pellicola ma perfettamente utilizzabile con le reflex digitali full-frame e APS-C applicando il fattore di crop di 1,5.

FAJ: come la FA ma privo della ghiera di selezione dei diaframmi.

D-FA: obiettivo progettato per il Full-frame; può essere utilizzato anche dall’APS-C applicando il fattore di crop pari a 1,5.

DA: ottiche progettate specificatamente per il formato APS-C; non possono essere utilizzate nelle reflex Full-frame.

AL: utilizzo di una o più lenti asferiche per minimizzare la distorsione.

ED: lenti Extra-low Dispersion per la correzione dell’aberrazione cromatica.

IF: Internal Focus, la messa a fuoco è ottenuta attraverso lo spostamento del gruppo posteriore di lenti; non si creano problemi nell’uso del polarizzatore dato che la lente frontale non ruota durante la messa a fuoco.

WR: Water Resistant, ottica dotata di guarnizioni speciali contro infiltrazione di umidità e polvere.

QS: Quick-shift Focus, possibilità di utilizzare la messa a fuoco manuale senza disinserire l’autofocus.

SDM: Supersonic Direct-drive Motor, motore di messa a fuoco a ultrasuoni.

SMC: trattamento antiriflesso multistrato Super Multi Coating di Pentax.

Limited: serie limitata di obiettivi costruiti interamente in metallo.

SIGMA

DG: obiettivo progettato per il Full-frame; può essere utilizzato anche dall’APS-C applicando il fattore di crop corrispondente.DC: ottiche progettate specificatamente per il formato APS-C; non possono essere utilizzate nelle reflex Full-frame.

OS: Optical Stabilizer, ottica dotata di stabilizzatore ottico dell’immagine in ripresa (circa 3-4 stop di guadagno).HSM: Hiper Sonic Motor, ottica dotata di motore interno a ultrasuoni che dovrebbe garantire velocità e silenziosità della messa a fuoco.

APO: elementi ottici apocromatici a bassa dispersione per correggere l’aberrazione cromatica.

Aspherical: utilizzo di una o più lenti asferiche per minimizzare la distorsione.

SLD: lenti Low Dispersion a bassa dispersione per la correzione dell’aberrazione cromatica.

IF: Internal Focus, la messa a fuoco è ottenuta attraverso lo spostamento del gruppo posteriore di lenti; non si creano problemi nell’uso del polarizzatore dato che la lente frontale non ruota durante la messa a fuoco.

RF: Rear Focus, la messa a fuoco è ottenuta attraverso lo spostamento del gruppo posteriore di lenti; non si creano problemi nell’uso del polarizzatore dato che la lente frontale non ruota durante la messa a fuoco.

EX: serie obiettivi professionali (si riconosce dall’anello dorato in corrispondenza della lente frontale).

SONY

DT: ottiche progettate specificatamente per il formato APS-C; non possono essere utilizzate nelle reflex Full-frame.

SSM o SAM: Super Sonic Wave Motor o Smooth Automatic Motor, motore interno di messa a fuoco a ultrasuoni veloce e silenziosa.

STF: Smoot Trans Focus, caratteristica di alcuni obiettivi mediotele con la possibilità di controllo del flou attraverso un selettore che agisce sull’aberrazione sferica; consigliato per il ritratto.

ED: lenti Low Dispersion a bassa dispersione per la correzione dell’aberrazione cromatica.G:  obiettivi della serie professionale.

TAMRON

Di: Digitally Integrated Design, obiettivo progettato per il Full-frame; può essere utilizzato anche dall’APS-C applicando il fattore di crop corrispondente.

Di II: ottiche progettate specificatamente per il formato APS-C; non possono essere utilizzate nelle reflex Full-frame.

IF: Internal Focusing, la messa a fuoco è ottenuta attraverso lo spostamento del gruppo posteriore di lenti; non si creano problemi nell’uso del polarizzatore dato che la lente frontale non ruota durante la messa a fuoco.

VC: Vibration Compensation, ottica dotata di stabilizzatore ottico dell’immagine in ripresa (circa 3-4 stop di guadagno).

USD o PZD:  ottica dotata di motore interno a ultrasuoni che dovrebbe garantire velocità e silenziosità della messa a fuoco.

Aspherical o ASL: utilizzo di una o più lenti asferiche per minimizzare la distorsione.

LD: lenti Low Dispersion a bassa dispersione per la correzione dell’aberrazione cromatica.

AD: Anomalus Dispersion, obiettivi grandangolari con gruppi misti di lenti Low Dispersion ed elementi normali,  per la correzione dell’aberrazione cromatica laterale.

 

HID: High Index – High Dispersion, correzione della distorsione e dell’aberrazione cromatica su zoom a elevata escursione focale.

XR: Extra Refractive Index Glass, tecnologia XR che consente di ridurre lunghezza obiettivo e diametro della lente anteriore a parità di apertura massima dell’obiettivo.

 

SP: Super Performance, ottiche per uso professionale che garantiscono prestazioni elevate.

TOKINA

o FX: obiettivo progettato per il Full-frame; può essere utilizzato anche dall’APS-C applicando il fattore di crop corrispondente.DX o SD: ottiche progettate specificatamente per il formato APS-C; non possono essere utilizzate nelle reflex Full-frame.

Silent DC: ottica dotata di motore interno a ultrasuoni che dovrebbe garantire velocità e silenziosità della messa a fuoco.

AS: utilizzo di una o più lenti asferiche per minimizzare la distorsione.

SLD o HLD: lenti Super Low Dispersion, a bassa dispersione per la correzione dell’aberrazione cromatica.

IF: Internal Focus, la messa a fuoco è ottenuta attraverso lo spostamento del gruppo posteriore di lenti; non si creano problemi nell’uso del polarizzatore dato che la lente frontale non ruota durante la messa a fuoco.

AT-X PRO: ottiche per uso professionale che garantiscono prestazioni elevate.

ZEISS
ZA: serie obiettivi con innesto Sony Alpha, compatibile con Konica-Minolta A.
DT: ottiche progettate specificatamente per il formato APS-C; non può essere utilizzato nelle reflex Full-frame.

Non è possibile lasciare commenti